Exosphere

 photo ExoLogo.png

venerdì 21 novembre 2014

Chiedi a MPS !


If you see fraud, and dont shout fraud, you are a fraud
"Se vedi una truffa e non la denunci, sei tu la truffa" 

dice Nassim Taleb , il filosofo e matematico libanese tra gl'ispiratori di Exosphere, un luogo speciale dove si riuniscono imprenditori provenienti da tutto il mondo che ho contribuito a fondare quaggiù a Vina del Mar, in Cile, circa due anni fa

Io la "truffa" l'ho vissuta direttamente sulla mia pelle, e non da un criminale qualsaisi bensì dal rappresentante in cda di una delle più prestigiose banche d'Italia, la Monte dei Paschi di Siena, ed è per questo che ho deciso di denunciarla pubblicamente su internet con questo post 

In due parole la mia storia racconta del fallimento della mia internet company (che costituii nel 1994) avvenuto nel 2002, fallimento causato da un abnorme e palese conflitto d'interessi della banca MPS, della mia condanna in primo grado, avvenuta nel 2007, a quattro anni di reclusione come unico vero "colpevole" della bancarotta fraudolenta per dissipazione del patrimonio sociale, e della mia assoluzione definitiva in appello conclamata giusto qualche settimane fa per non aver commesso il reato

Infatti la banca MPS, dopo essere entrata nella mia società nel 2001 con una quota di minoranza del 10%, e acquisito necessariamente l'innovativo know how sul "dinamic pricing" che avevamo sviluppato in lunghi anni di lavoro, costituisce, di nascosto, una società parallela con lo stesso oggetto sociale e lo stesso mercato, in un palese conflitto d'interessi!
Quindi chiude tutti i finanziamenti e nega le commesse accordate in sede d'entrata provocando il successivo fallimento della mia società
Il tribunale di primo grado, il tribunale di Trani, non "vede" quest'abnorme conflitto d'interessi, tanto da scovare un incredibile e per certi versi paradossale teorema che porta alla mia condanna come vero responsabile del fallimento (le motivazioni della condanna le ho raccontate nel post di cui accennavo prima!), escludendo totalmente il delegato della banca da ogni responsabilità!

Finalmente, dopo dodici anni, il tribunale di appello di Bari mi assolve irrevocabilmente accusando inequivocabilmente il consigliere delegato rappresentante della Banca MPS, Luigia Tauro, e trasmettendo l'atto di accusa ai tribunali di Trani e Siena.

Avrei tutto il diritto di richiedere un risarcimento multimilionario ma quasi tutti mi dicono che il reato è, ahimè, prescritto, quindi con scarsissime possibilità di essere risarcito.

Ma ho deciso di non arrendermi e di fare di più e di utilizzare internet !

Ho registrato un video denuncia che presto sarà in rete, ho  creato una pagina fb e un account twitter @chiediamps per chiedere aiuto a chiunque ami la verità e voglia aiutarmi nel diffondere questa storia condividendo qualsiasi informazione di questa campagna mediatica su internet

ed in cambio ha fatto una promessa solenne

se la pressione mediatica contro la MPS crescerà, potrà diventare insopportabile, e forse la banca sarà costretta a chiamarmi per trovare un accordo extragiudiziale, magari per redimersi dalla colpa e fare invece quacosa di utile ad un territorio, perchè avrò dato la mia parola d'onore che investirò ogni euro del risarcimento nel portare Exosphere in Italia, possibilmente nella mia città, nella terra che amo, Barletta, cosi da continuare quel percorso di sviluppo imprenditoriale che avevo iniziato ben vent'anni fa e che fu interrotto solo dal grave conflitto d'interessi di un'istituzione bancaria tra le più prestigiose in Italia che aveva il dovere di aiutare lo sviluppo del territorio!

Collegati alla pagina fb chiediamps e clicca mi piace , se puoi, inviaci una tua foto con l'hashtag #chiediaMPS

Aiutami a chiedere conto e ragione alla Banca MPS!

Il video della mia storia




n.b. se sei curioso t'invito a leggere con attenzione l'intera storia con le motivazini della sentenza d'appello cliccando qua


Nessun commento: