Exosphere

 photo ExoLogo.png

domenica 14 dicembre 2014

Immagina di...




Ciao, mi chiamo Antonio Manno, sono un imprenditore, co-fondatore di Exosphere in Cile

ora:

immagina di aver lasciato il tuo primo lavoro come ingegnere in un azienda del gruppo FIAT perchè la vita da dipendente non era per te

immagina di aver fondato una delle prime internet company in Italia, magari al Sud, in Puglia, a Barletta

immagina di aver lottato come un pazzo per sopravvivere agl'inizi, durrissimi, in un mercato nuovo che nessuno ancora capiva

immagina che dopo i primi anni la tua società, piccola, è oramai diventata solida, hai imparato tanto

immagina di essere tra i primi in europa e nel mondo a lanciare un sito di aste online e di gruppi d'acquisto, anticipando di un decennio quello che sarà lo sviluppo dell'internet, prima di Groupon, Facebook, Google

immagina di aver creato un distretto dell'internet nel tuo territorio, al Sud, più di cento ragazzi e tanti altri che si avvicinano alla vita imprenditoriale
 
immagina che arriva l'euforia dell'internet, la prima bolla, tutti vogliono investire nella tua società ora, grandi gruppi industriali, grandi banche, fondi d’investimento, Venture Capitals

immagina che due delle più importanti banche del tuo territorio, la banca MPS e la Banca Popolare di Bari, decidano di entrare direttamente nella tua società, una di queste, la banca MPS è una delle banche più prestigiose del mondo

immagina che la banche dichiarino apertamente, pubblicamente, di aver deciso d'investire nella tua società perchè interessata nel medio e lungo termine allo sviluppo del tuo territorio

immagina che promettano, oltre al capitale, di sviluppare soluzioni innovative di commercio elettronico per se e  tutta la loro clientela

immagina ora, invece, che la banca MPS ti rubi l'intero know how, quello che tu hai sviluppato in anni di duro lavoro e sacrificio, per aprire, di nascosto, una società parallela con lo stesso oggetto sociale e mercato

immagina che subito dopo ti faccia fallire lasciandoti annegare tra i debiti, chiudendo improvvisamente l'afflusso di capitale promesso e non dandoti più nemmeno un euro di commessa , tanto meno tutti i paventati sviluppi sul commercio elettronico

immagina che l'altra banca giri la testa dall'altra parte

immagina che il tuo tribunale, oltre a non "vedere" il crimine della banca, non cerchi giustizia, ma ti condanni come capro espiatorio a quattro anni di reclusione per bancarotta fraudolenta

immagina che devi lasciare la tua terra e andare lontano , molto lontano, all'estero e per sempre, oltre ad essere un fallito ora sei anche un criminale

immagina che dopo dodici anni in giro per il mondo arrivi finalmente in Cile dove co-fondi Exosphere, un luogo dove si riuniscono imprenditore provenienti da ogni parte del mondo 

immagina che dopo tredici anni un giudice galantuomo ti assolva irrevocabilmente in appello, e non solo, ma accusi la banca di essere la causa del fallimento e della distruzione dello sviluppo di un intero territorio

immagina di essere in Italia e nonostante il tuo sacrosanto diritto ad essere risarcito , il reato sia in prescrizione

ora immagina che tu non ti arrenda...

registri un video e scrivi un post dove racconti tutta la storia

crei un gruppo facebook dal titolo #chiediaMPS

inizino ad arrivarti tante foto con l'hashtag #chiediaMPS

immagina che tu faccia una promessa : 

aiutami a diffondere questa storia e a creare un movimento contro la banca MPS

aiutami a constringere la banca a chiamarmi per un risarcimento extragiudiziale 

iscriviti al gruppo facebook #chiediaMPS (clicca qua per iscriverti)

io ti prometto che spenderò ogni euro del risarcimento per portare Exosphere, dal Cile all'Italia, in Puglia, a Barletta

condividi questo video (clicca qua per il link su youtube)



aiutami a portare Exosphere (la filosofia di exosphere) in Italia e soprattutto fà si che , almeno per una volta, un sopruso di tale sorta non rimanga impunito

Grazie

Antonio




3 commenti:

massimo ha detto...

Caro Antonio io sono uno tra quelli che hanno vissuto parallelamente la tua storia forse ti ricorderai di noi www.comodo.it a bisceglie. Massimo sostegno da parte nostra.

Antonio Manno ha detto...

Certo che mi ricordo Massimo! E Grazie del sostegno, utilissimo!

oiziruaMS ha detto...

Caro Antonio, grazie a te iil Sud ha conosciuto internet grazie ai computer che tu mettevi a disposizione di tutti! Bastava passare da trani! Come non poterti sostenere?! Ognuno dei giovani fra i 28 ed i 45 anni oggi a Bari ha conosciuto internet grazie a Te. E poi queste ingiustizie devono finire. Tutto il mio sostegno! Forza ragazzo. Ti rivogliamo in Italia. Al Sud!