Exosphere

 photo ExoLogo.png

lunedì 12 settembre 2011

La Fed e la BCE : due cammini , un solo obiettivo

Mentre la Grecia trascina l´Europa nell´incubo del collasso dell´Euro, vi traduco un interessantissimo articolo del giovane e promettente economista della Scuola Austriaca di Economia, Philip Bagus, apparso di recente su mises.org
Philip Bagus e´autore del recente best seller "La Tragedia dell´Euro" , tradotto anche in italiano da Usemlab, puo´essere acquistato cliccando qua


Sia la Federal Reserve (la FED la Banca Centrale Americana ) sia la Banca Centrale Europea (la ECB) sono le proprietarie della stampante monetaria.
Esse producono la base monetaria. 
Basandosi sulla produzione di moneta-base, il sistema della riserva frazionaria delle banche commerciali puo´produrre qualsiasi quantita´di denaro dal nulla.
Entrambe le banche centrali producono denaro per finanziare i rispettivi governi. Come risultato di tale produzione monetaria, i prezzi saranno piu´elevati di quanto lo sarebbero in assenza di cio´.

Tutti coloro che utilizzano denaro pagano il deficit dei governi attraverso una riduzione del potere di acquisto insieme ad una riduzione della qualita´della moneta 

Mentre la funzione della ECB e della FED e´la stessa ( fornire liquidita´al sistema bancario in tempi di crisi e finanziare il governo insieme al sistema bancario), tra di loro esistono delle piccole differenze

Nelle cosiddette operazioni di mercato aperto ( un altro termine per indicare l´attiva manipolazione dell´offerta monetaria) le banche centrali producono o distruggono base monetaria  

Ci sono due moti in cui le banche centrali producono base monetaria


Per tradzione, la Fed utilizza l´approccio produci-denaro-e compra (PDC)
Normalmente, la Fed produce denaro attraverso i propri computer e lo utilizza per comprare buoni del Tesoro Americani attraverso il sistema bancario.
La Fed crea denaro con cui acquista i buoni del Tesoro che mantiene negli assets del proprio bilancio

La BCE, in contrasto,utilizza l´approccio produci-denaro-e presta (PDP). Essa crea denaro e lo presta al sistema bancario per uno o tre mesi. Il collaterale preferito richiesto per tale prestito sono i buoni del tesoro.

Come risultato dell´approccio PDC e PDP, le banche commerciali ricevono nuovo denaro. Essi ottengono un aumento delle loro riserve presso la banca centrale. L´aumento della riserva significa che ora possono aumentare i loro crediti e aumentare a loro volta la base monetaria

Per i governi, il meccanismo funziona molto bene. Essi normalmente spendono di piu´di cio´che ricavano dalle tasse, per questo creano il deficit. A nessuno piace tassare. Ancora, molti cittadini preferiscono ricevere dei regali dai loro governi. Questi ultimi promettono regali in cambio dei voti che finanziano attraverso i deficit piuttosto che attraverso l´aumento delle tasse (non metteremo mai le mani nelle tasse degli italiani! n.d.r.)
Per pagar il deficit, i governi emettono dei tagliandi di carta che chiamano "buoni del tesoro" come gli "Us Treasuries" ( i buoni del tesoro americani ).
Un´enorme porzione di questi buoni del Tesoro vengono comprati dalle banche commerciali, non solo perche´il governo Americano e´considerato come un debitore solvente, grazie alla sua capacita´di usare la violenza per ottenere le risorse appropriate, ma anche perche´la banca centrale americana Fed compra i buoni de Tesoro nelle operazioni di mercato aperto. Come risultato la Fed si paga il deficit (monetizza il deficit) senza colpire l´immagine dei politici.

Ma cosa accade agli interessi pagati sui buoni del Tesoro?
Il governo USA deve pagare gli interessi sui buoni al nuovo possessore, alla Fed. La Fed riceve gli interessi, facendo cosi crescere i propri profitti. Ma chi riceve i profitti della Fed? Il grosso dei profitti della Fed e´rimesso al governo Americano alla fine di ogni anno.
Ma cosa accade alla quota principale del Buono del Tesoro? Cosa accade quando il debito dev´essere ripagato per intero alla scadenza ? 
Alla scadenza il Governo sara´costretto a pagare l´intero importo ai suoi possessori.

Il giochetto  e´di emettere un nuovo Buono del Tesoro per pagare quello che sta arrivando alla scadenza. Cosi facendo il debito non sara´mai pagato bensi´monetizzato ( ovvero pagato con moneta di nuova creazione).

La figura 1. mostra il meccanismo di come la Fed finanzia il deficit degli USA


Figure 1: Come la Fed finanzia il deficit USA

La BCE finanzia i deficit in una maniera ancora piu´sottile. Solo durante le crisi dei debiti sovrani ha iniziato a comprare direttamente i bond governativi. Normalmente, la BCE presta alle banche commerciali contro dei collaterali. Le banche commerciali comprano i bond del tesoro perche´sanno che e´il collaterale preferito dalla BCE. 
Assumendo che i buoni del tesoro sono il collaterale preferito dala BCE, le banche ricevono nuove riserve monetaria e possono iniziare ad espandere il credito. Ma dato che i buoni del tesoro sono sempre di proprieta´delle banche, i governi devono pagare gli interessi alle banche commerciali. Le banche, a loro volta, pagano gli interessi sui prestiti che ricevono dalla BCE, cio´che rimane come differenziale degl´interessi ricevuti dal governo e pagati alla banca centrale e´profitto per le banche commerciali
Cosi´, il sistema e´simile a quello della Fed, con la differnza che normalmente una parte degli interessi vanno a finire nel sistema delle banche commerciali che pagano un interesse inferiore sui loro prestiti rispetto a quelli che ricevono sui buoni del tesoro.
Un altra importante differenza e´rappresentata dalla differente redistribuzione monetaria tra i governi che operano con diversi deficit. Nel mio libro "La Tragedia dell´Euro"  ( puoi acquistarlo in italiano qua) ho spiegato che il sistema monetario europeo assomiglia al fenomeno denominato "la tragedia dei beni comuni" . I differenti governi indipendenti possono utilizzare il sistema di banca centrale-unico per finanziare i propri deficit e cosi esternalizzare su tutti i cittadini europei i costi derivanti dalla perdita del potere d´acquisto dell´Euro. L´incentivo e´di avere un deficit piu´elevato rispetto agli altri governi dell´eurozona in modo da avvantaggiarsi grazie al processo di redistribuzione monetaria

Il flusso della creazione di nuova moneta e´mostrato nella fig.2


Figure 2: Come la BCE finanzia i governi dell´eurozona

E´essenziale la differenza di manipolazione dell´offerta monetaria tra la Fed e la BCE? 

La Fed compra i buoni del tesoro direttamente, mentre la BCE gli accetta come collaterale per fornire nuove riserve al sistema delle banche commerciali.
Da un punto di vista economico gli effetti sono identici.
L´offerta monetaria cresce quando la Fed compra i buoni del tesoro
Mentre la BCE fornisce un prestito contro i buoni del tesoro come collaterale, l´offerta monetaria cresce anche in questo caso.
Nel caso della Fed, l´offerta monetaria cresce fino a quando la Fed vende il buono del tesoro. 
Nel caso della BCE, l´offerta monetaria cresce fino a quando la BCE rinuncia a rinnoare il proprio prestito al sistema delle banche commerciali

Esiste comunque una differenza legale.
La Fed integra il possesso del buono del tesoro nel proprio bilancio.
La BCE non lo fa dato che legalmente la proprieta´del buono del tesoro e´della banca commerciale. Dato che la BCE non pubblica nel proprio bilancio la possessione del collaterale,  per esempio noi non possiamo sapere quanti buoni del tesoro del Governo Greco sono stati raccolti come collaterale per prestiti concessi dalla BCE.
La Fed e´piu´trasparente rispetto a cio´

In entrambi i casi, i deficit dei governi sono effettivamente monetizzati.
Questo significa che la BCE sta salvando la Grecia ben prima del Maggio 2010. 
Essa non doveva comprare direttamente i buoni del tesoro della Grecia, bensi solo accettarli come collaterale. Se la BCE non avesse accettato i bond Greci, il debito Greco non sarebbe cresciuto sino all´attuale limite. Il Governo drego sarebbe stato costretto al defaul molto tempo prima

Accanto a questa monetizzazione diretta, si sta effettuando un altra monetizzazione che viene continuamente nascosta. Gli attori del mercato sanno molto bene che le banche centrali comprano i buoni del tesoro oppure che li considerano i loro collaterali preferiti.
Le banche commerciali comprano i buoni del tesoro per il loro trattamento privilegiato da parte delle banche centrali, assicurandogli cosi un mercato estremamente liquido e facendone abbassano l´interesse.
Sapendo che esiste un mercato estremamente liquido e un´elevata domanda da parte delle banche dei buoni governativi, i fondi d´investimento, i fondi pensione, le assicurazioni e gli investitori privati comprano i buoni del tesoro a piene mani.
I buoni del tesoro diventano cosi liquidi e cosi buoni da essere considerati come fossero denaro.
In molti casi, essi servono per creare moneta addizionale.
In altri casi rimangono come riserva per poi essere convertiti in nuovo denaro quando necessario.

Come conseguenza, il nuovo denaro creato attraverso l´espansione creditizia spesso finisce per essere utilizzato nell´acquisto di buoni del tesoro, cosi da monetizzare indirettamente il debito pubblico ( un altro grande detentore del debito pubblico sono le banche centrali straniere )

Immagina che il governo ha un deficit ed emette dei buoni del tesoro.
Una Parte vengono comprati dal sistema delle banche commerciali e usati per aumentare le riserve presso la banca centrale, che a sua volta compra i buoni del tesoro oppure li utilizza come collaterale per concedere prestiti.
Il sistema bancario utilizza una parte di tale nuovo denaro per espandere il proprio credito e concedere prestiti a, per esempio, l´industria delle costruzioni. Con questi nuovi prestiti l´industria delle costruzioni compra fattori di produzione e paga i lavoratori. I lavoratori, a loro volta, utilizzano parte di questo nuovo denaro per investire in fondi d´investimento. I fondi d´investimento utilizzano utilizzano il nuovo denaro per acquistare i buoni del tesoro. Cosi si ha una indiretta monetizzazione del debito.
Un´altra Parte del nuovo denaro creato dal sistema della riserva frazionaria delle banche commerciali finisce comprando buoni del tesoro dato il trattamento preferenziale concesso loro dalla banca centrale, questa e´la monetizzazione diretta 

Il processo e´mostrato nella figura 3




Mentre ad una prima vista il sistema appare intricato tanto da non essere compreso dal comune cittadino, esso si riduce semplicemente a questo :

Il governo spende piu´di quello che riceve in tasse. La differenza e´finanziata dagli amici del sistema finanziario sotto la guida delle banche centrali.

La produzione di denaro e´l´essenza del sogno dei politici che come risultato porta alla distruzione della propria moneta  
La popolazione paga nella forma di una diminuzione del potere d´acquisto del proprio denaro

Per i governi lo schema e´perfetto. Il costo dei loro deficit e´esternalizzato a tutti gli utilizzatori del denaro.
Il debito non e´mai pagato attraverso tasse impopolari ma emettendo carta su cui c´e´scrtitto "buono del tesoro"

Nessun commento: