Exosphere

 photo ExoLogo.png

mercoledì 27 ottobre 2010

Perche´la Scuola Austriaca dice la verita´ ( I )

A questo punto dobbiamo finalmente dimostrare come l´economia sia una scienza umanistica e non empirica, che va indagata con il ragionamento logico e non con la matematica

L´oggetto dell´economia e´l´azione umana

Il metodo empirico viene utilizzato se e solo se l´oggetto di indagine e´essere osservato esternamente, in una sperimentazione da laboratorio appunto

L´oggetto viene osservato esternamente cosi da poter comprendere la relazione causa-effetto cercata, dobbiamo ricordare che per la scienza empirica ogni fenomeno del mondo reale ha una relazione causa-effetto, non dimentichiamoci che si tratta di una metodologia pratica , empirica, positivista !
Gli economisti positivisti ritengono che non esistono cause ultime oltre cui non si puo´piu´andare, assiomi da prendere come verita´assolute , verita´che non possono essere provate empiriamente, tutto puo´essere spiegato anche l´assioma dell´azione umana come invece affermano gli economisti austriaci 
"Tutto puo´essere spiegato empiricamente!" Affermano convinti gli economisti della scienza empirica!

Secondo i positivisti l´economia e´una scienza empirica come tutte le altre, anche in economia l´oggetto di studio puo´essere osservato dall´esterno quindi sperimentato in laboratorio, l´unica differenza, solo formale e non sostanziale con le scienze naturali come la fisica, la chimica e la biologia, e´che nell´economia si indaga un “oggetto” animato come l´uomo mentre nelle scienze naturali cose ed enti inanimate come gli atomi ed i batteri, ma la presenza dell´”anima” non implica un diverso metodo di indagine scientifica! '

Infatti per i positivisti esiste solo un metodo scientifico : il metodo empirico![1] 
Ogni cosa del mondo (sia umana che no) ha la sua origine in una causa conoscibile, spiegabile, sperimentabile[2]

Per i positivisti l´economia e´una scienza empirica come la fisica, la chimica e la biologia.
L´uomo e´come l´atomo o come un batterio, puo´essere osservato da un osservatore esterno, lo scienziato (in questo caso l´economista!), come si osserva un esperimento di fisica in un acceleratore nucleare o un esperimento di chimica in un microscopio elettronico.

Con la sperimentazione empirica scopriamo le mutue relazioni di causa effetto che ci permettono di conoscere le leggi che regolano i fenomeni osservati,  la scienza ha un solo fine infatti, quello di farci conoscere i segreti del mondo reale cosi da poterne prevedere il comportamento e sfruttarne le potenzialita´

La conoscenza sempre piu´approfondita delle scienze naturali (fisica, chimica, biologia) ha permesso all´uomo di apprendere sempre piu´ leggi che regolano il funzionamento delle cose “inanimate” del mondo reale sino ad averne assunto il controllo, cosi da aver creato tutte quelle meravigliose “invenzioni” al servizio dell´uomo stesso
La scienza e´al servizio dell´uomo si dice !
   
Pensiamo all´automobile, e´stata “inventata” grazie alla conoscenza di leggi fisiche e chimiche che hanno permesso all´uomo di prevedere esattamente il comportamento di numerosi oggetti “inanimati” sino ad averne assunto completamente il controllo tanto da poterli assemblare per costruire un "oggetto" capace di fare esattamente le cose previste

Pensiamo la stessa cosa di qualsiasi altra invenzione ottenuta dalla scienza , come internet per esempio oppure con la macchina del caffe´ o se ci spostiamo nella biologia la previsione dell´effetto di una particolare medicina! Ogni invenzione umana e´l´effetto della conoscenza e del controllo del comportamento di determinate cose “inanimate” grazie all´osservazione esterna e alla sperimentazione empirica
Lo stesso si puo´fare con l´economia, la conoscenza e il controllo di leggi economiche cosi da poter prevedere l´effetto dei fenomeni economici del mondo reale! Cosi da poter costruire
una societa´perfetta come puo´essere un´automobile perfetta !

Ma puo´usarsi lo stesso metodo in economia ?

Possiamo osservare dall´esterno l´uomo come osserviamo un batterio al microscopio, un topo in una gabbia oppure un atomo in un acceleratore nucleare ?

La Scuola austriaca di economia dimostra come sia impossibile e sostiene che basta il buon senso per capirlo :

Prima di tutto dobbiamo immaginare come sia praticamente impossibile effettuare un´osservazione esterna di un fenomeno economico cosi come osserviamo dall´esterno il comportamento di un atomo, di  topo o di un batterio

Be´almeno sino ad oggi i positivisti ammettono come non sia  praticabile creare un laboratorio dove osservare direttamente i fenomeni economici degli uomini come si fa con le scienze naturali!  Penso ad una situazione come lo studio televisivo del grande fratello oppure ad un gigantesco set come nel film "Truman Show", no, non e´ancora possibile! 

Invece dicono che sia possibile sostituire il laboratorio con la Storia!

Dicono che si puo´osservare la Storia cosi come si osserva un esperimento in laboratorio! Dicono che con la statistica si possono acquisire tutti i dati necessario, come se  fossero la misurazione di un grande esperimento di laboratorio, come se il mondo stesso e la vita che si svolte dentro fosse il laboratorio dove avvengono i fenomeni economici che si vogliono studiare !
Insomma come se il mondo in cui tu vivi fosse un grande Truman Show che gli economisti ( e chi se no´) osservano dall´alto e dal cui studio ricavano le leggi economiche che regolano il tuo comportamento con gli altri e con le cose reali ![3]
Dalla comprensione di queste leggi sono poi in grado di organizzare al meglio la societa´, proprio come se degli ingegneri sociali dovessero costruire un grande meccano !

In sintesi : gli economisti empirici considerano l´economia una scienza alla stessa stregua delle scienze naturali (monismo)
Considerano l´oggetto di studio dell´economia “l´uomo” alla stessa stregua delle cose inanimate
Considerano come la Storia sia il laboratorio dove attingere tutte le misurazioni della sperimentazione , la statistica fornisca invece i numeri,  le misure 
Sono cosi in grado di scoprire le leggi economiche che regolano la relazione tra l´uomo e le risorse scarse del pianeta in modo da poter prevedere e controllare gli eventi economici futuri ( come fa ogni scienza )
Come ingegneri sociali sono in grado di progettare e di costruire la migliore societa´!

Peccato che sino ad oggi non ci sia stato nessun economista in grado di predire con esattezza il comportamento di una legge economica e nessun ingegnere sociale in grado di costruire la migliore societa´...anzi

La verita´e´molto diversa : l´uomo e´imprevedibile, l´uomo crea, l´uomo ha le idee, l´uomo cambia idea istante per istante, non e´possibile osservare un idea come si osserva un atomo o un batterio, per questo semplice motivo non sara´mai possibile scoprire leggi economiche come si scoprono le leggi della fisica, della chimica e della biologia

L´uomo e´un individuo che fa delle scelte su cose diverse in base a preferenze
e valori personali che nessun economista puo´osservare e misurare,
sono scelte fatte in funzione di sentimenti come rabbia, gioia, invidia,
fretta, confusione ecc che non possono essere osservati dall´esterno e misurati
come si misura un peso oppure un volume!
L´economia e´una scienza soggettiva !

L´economia e´la piu´complessa delle scienze, nel mondo ci sono 7 miliardi di persone, ognuna delle quali con un cervello contenente 150milioni di miliardi di neuroni, ogni persona pensa, crea,  ha delle idee, cambia pensiero istante per istante, nessuna mente umana, nessun team di ingegneri, per quanto intelligenti possano essere, e´in grado di gestire una massa di conoscenza del genere

Le scienze naturali sono infinitamente piu´semplici, gli atomi ed i batteri non pensano, non hanno idee, possiamo pensare agli animalii come entita´piu´complesse, infatti la biologia e´una scienza piu´complessa, ma sempre infinitamente piu´semplici dell´economia, gli animali non hanno la ragione,  non creano le idee, non hanno la logica, pensa sempre all´esempio dei due cani che si mettono d´accordo per dividersi un osso!

Per questo semplice motivo non sara´mai possibile costruire e organizzare una sociata´come si organizzano le cose inanimate come  per costruire un´automobile!
Per questo semplice motivo qualsiasi organizzazione politica che ha la presunzione di sapere come organizzare meglio la societa´e´destinata al fallimento, nessuno e´in grado di organizzare dall´alto la societa´semplicemente perche´nessuno e´in grado di gestire tutta la quantita´d´informazione necessaria.
Sapere cosa sta facendo in quest´istante ogni essere umano e cosa fara´domani e´una capacita´che puo´avere solo un essere onnisciente come puo´esserlo solo Dio o il libero mercato !

Nel seguito del libro vedrai come esista un modo per organizzare la societa´, come sia sempre esistito e come sia intimamente connaturato all´uomo, alla sua ragione, alla sua logica : il libero mercato !

Basterebbe la comprensione di questa semplice verita´per distruggere in un solo istante tutte le teorie economiche oggi dominanti, e insieme ad esse tutte le conseguenti assurde politiche che attanagliano la nostra vita !

La scuola austriaca e´una scienza umile perche´ha capito tutto cio´e non ha la presunzione di poter spiegare tutto, anche il funzionamento del cervello umano, della mente umana
La scuola austriaca parte dall´assioma dell´azione umana, l´uomo agisce perche´non puo´non agire, perche´e´dotato dell´innata capacita´di ragionare, di immaginare, di pensare, di mettersi d´accordo con un altro uomo per dividersi l´osso!
Non e´possibile pensare un uomo che non agisce, e´logicamente contraddittorio, il pensare di non agire e´esso stesso un pensiero !

La scuola austriaca non pretende di spiegare la mente umana, infatti lo ritiene logicamente impossibile, contraddittorio : pensare di spiegare scientificamente il meccanismo della mente umana significa ammettere implicitamente di possedere la stessa struttura logica che si vuole spiegare!
Con la mia mente voglio spiegare il funzionamente della mia mente!
Non si puo´spiegare se stessi, questa e´una contraddizione logica che va contro il principio di non contraddizione !
E´un assioma !

Questa e´la dimostrazione assoluta dell´impossibilita´del metodo empirico nell´economia, questa e´la dimostrazione che tutte le teorie economiche oggi dominanti sono sbagliate

Ecco perche´in economia non si puo´non partire da un assioma , da una causa ultima, dall´azione umana, dalla ragione, dalla presenza della struttura logica della mente umana


[1] monismo
[2] La concezione determinista (una causa determinata) e materialista ( origine materiale dell´universo)
[3] Non so a te ma a me quest´idea mi sa tanto di presunzione come diceva il grande economista austriaco Hayek nel suo libro “the fatal conceit”

Nessun commento: