Exosphere

 photo ExoLogo.png

giovedì 18 luglio 2013

Perchè sto costruendo Exosphere

Carlos Miceli è confondatore e CEO di Exosphere, è un ragazzo argentino di 27 anni con una maturità e una comprensione della decadenza e della rovina a cui è giunto il sistema educativo che pochi hanno oggi nel mondo! Noi di Exosphere siamo felicissimi di avere un giovane cosi visionario come leader, vi invito pertanto a leggere questo bellissimo articolo dove spiega la sua illuminazione nel co-fondare Exosphere!





Se potessi sintetizzare la mia vita prima di Exosphere con una parola direi "assorbita". Tutte le mie energie sono state focalizzate nell'osservare, fare esperienze, imparare, e nel cercare di incorporare quanto più possibile. Certo, ho avuto la mia giusta quota di progetti e di successi, ma il mio passo di grande "esecutore" era dovuto al fatto che non sentivo abbastanza energia per una qualsiasi altra idea particolare

Ho sempre sentito però di dover porre molta attenzione su cosa avrei voluto cambiare nella vita, per questo motivo ho scelto di essere sempre paziente. Sapevo di dover essere prima un osservatore se volevo diventare uno che cambiava veramente le cose, un apprendista prima di una guida. 
Ho combattuto situazioni abbastanza difficili e rischiose sempre con grande attenzione al mio sviluppo personale, come quando ho lavorato per grandi aziende, ho studiato all´estero, sono stato seguito da insegnanti di livello mondiale, sono entrato in relazione personale con molte persone di grande influenza in tutto il mondo che hanno condiviso tanti punti di vista con me, e ho letto il massimo che ho potuto. 
Queste sono state tutte situazioni che mi hanno permesso d´imparare in fretta mentre incorporavo percorsi, concetti e filosofie su come il mondo funzona

Mentre penso di avere messo un bel numero di decenti esperienze imprenditoriali nel mio carniere, non ho mai sentito di dover dedicare tutto me stesso in qualche progetto. La promessa di poter fare molti soldi e avere tante cose non hanno mai significato troppo per me. Non ho mai sentito di avere un problema nel non avere tanti soldi e meno cose se ero coinvolto in qualcosa che m'interessava veramente.Fino a quando facevo qualcosa volevo che fosse qualcosa che significasse .  
Ma sentivo forte il desiderio di fare qualcosa che lasciasse il mondo in una posizione migliore di come l'avevo trovato. Volevo trovare qualcosa che mi permettesse di rischiare tutto me stesso, ma nessuna delle mie idee o interessi passati aveva avuto un tale effetto su di me

Per molto tempo ho sentito che c'era qualcosa che mancava,  qualcosa che mi facesse scattare quella molla interiore che sentivo forte dentro di me

Poi è entrata Exosphere

La mia sofferenza

Durante questo periodo di "assorbimento" ho visto molte cose da migliorare. La prima e la più grande sofferenza l'ho sentita vedendo il cattivo stato dell'educazione nel mondo. Grazie ai miei viaggi e ad internet ho potuto vedere come costituisca un problema comune di tutto il mondo : gente, giovani e vecchi, sentirsi miserabili per non sapere quale fosse la loro chiamata nella vita. Gente fare quello che gli viene detto invece di sentire o di provare a fare quello che gli veniva da dentro, e molti di essi abbracciarsi a vecchie istutuzioni e organizzazioni con la speranza di ricevere una risposta che non arriva quasi mai

Ma la cosa peggiore è stata vedere l'impatto sulla vita di queste persone : racchiudersi, sentirsi vittime e isolarsi

Dato il suo attaccamento ai vecchi paradigmi l'educazione non è più riuscita a risolvere i problemi del presente.
L'Educazione ha perso il suo scopo. Dopo aver personalmente vissuto le deficienza del sistema educativo superiore, ho iniziato a ricomporre i pezzi su cosa dev'essere fatto, e fatto ancora più importante, cosa posso fare io in relazione alla mia attuale situazione di vita

Cosi ho deciso di contribuire a costruire l'istituzione educativa che avrei voluto frequentare. 
Ho deciso di contribuire a costruire quella comunità di apprendimento di cui sarei stato orgoglioso una volta che il mio tempo fosse finito.
Il più grande ostacolo che ho dovuto superare è stato di pensare che la soluzione fosse semplice. All'inizio ho pensato che tutto potesse essere risolto con la tecnologia e un bel messaggio, ma questo era stupido e sbagliato. Se volevo veramente migliorare l'educazione e il modo su come la gente apprende dovevo capire cos' era l'educazione. Dovevo essere capace di rispondere all domanda : "Cosa dovrebbe essere un buon sistema educativo ?"

Dopo una lunga esplorazione sono arrivato alla conclusione che lo scopo dell'educazione è guidare la potenzialità

Cosi, non tanto tempo dopo questa mia risposta, mi è stato detto che Platone ne aveva data la stessa definizione migliaia di anni fa...

Il mondo è grande, misterioso, e vario, per questo la gente ha bisogno di molte cose per raggiungere le massime potenzialità. Impariamo in modi differenti, e una buon sistema educativo ha bisogno di adattarsi ad ogni bisogno individuale fluttuante. Tattica, metodo, tecnologia, tutto cambia. La più grande intuizione che ho avuto è stata di aver compreso che nell'educazione non c'è panacea.

Non c'è una sola soluzione. L'obiettivo non dev'essere risolvere il problema dell'educazione, ma fornire le opzioni, e migliorare il disegno di come si accede a queste opzioni cosi da permettere che chiunque venga educato lo sia come dovrebbe e non come il sistema preferisce

La mia chiamata 

Sono d'accordo con Sir Ken Robinson che l'educazione ha bisogno di una rivoluzione. Il problema è che chi ha gli interessi nello status quo non ha la capacità di uscire abbastanza dal coro tanto da apportare i cambiamenti necessari.

Noi diciamo che il sistema educativo deve incoraggiare la creatività, il lavoro di gruppo e  chiudere il gap tra la teoria e le applicazioni pratiche. Questo è il motivo per cui la rivoluzione dell'educazione non arriverà dagl'insegnanti e dagli accademici, ma dagl'imprenditori, artisti, scienziati e altri ancora

La rivoluzione dell'educazione ci sarà quando, grazie all'approccio imprenditoriale, delle arti e delle scienze, la gente imparerà attraverso l'esplorazione a perseguire la propria chiamata.  

E questo è ciò che sto costruendo in Exosphere : una comunità di risolutori di problemi e un catalizzatore di indipendenza e curiosità. 

Lo stato dell'educazione attuale mi preoccupa, ho visto i miei fratelli vivere la mia stessa sofferenza, e questo non riesco a sopportarlo.
Voglio che loro e tutti gli altri che si sentono perduti ritrovino la capacità di fare ciò che sentono giusto.

Voglio che si riappropino del timone della loro vita. Voglio che seguano la chiamata della loro vita e che nutrano il proprio spirito imprenditoriale. E attraverso la comunità si sentano sicuri, connessi e amati cosi da poterlo ritornare.

Sto costruendo Exosphere perchè è la mia chiamata e il mio modo per ricambiare 

Carlos Miceli  


Se vuoi provare a cambiare veramente la tua vita puoi partecipare dal 26 Settembre al 13 Dicembre al primo Exosphere BootCamp di Santiago del Cile,un intenso ed innovativo corso fulltime per apprendere i segreti e le attidutini pratiche per diventare imprenditori e lanciarsi senza paura sul mercato, il corso sarà tenuto da un incredibile team di giovani imprenditori di successo provenienti da ogni parte del mondo !
Il costo del corso è di 4.000USD e con altrettanti 4.000USD ci si paga il viaggio, vitto e alloggio. Non è male per un investimento che può cambiare la vita di tanti giovani in un periodo di crisi e di decadenza come questo!

I dettagli sono sul sito di Exosphere, clicca qui per accedere

Ci sono solo 30 posti disponibili e la data di scadenza per le iscrizioni è il 23 di Settembre, ti chiedo pertanto di far girare quest'opportunità sul tuo social
network, mi piacerebbe moltissimo che tra questi ci fosse un neo-imprenditore italiano!

Ovviamente sono a tua disposizione per qualsiasi ulteriore informazione, puoi scrivermi su antonio@exosphe.re


Antonio Manno 
  


Nessun commento: