Exosphere

 photo ExoLogo.png

venerdì 7 gennaio 2011

Come Proteggere il tuo denaro

La crisi economica non e´finita, andra´peggiorando e le previsioni della scuola austriaca di economia non potranno che avverarsi, non é una questione di opinioni o di sofisticati modelli matematici, ma e´pura logica o se vuoi buon senso.

Infatti la tragedia dei nostri tempi e´rappresentata proprio dall´incapacita´di sapere usare la logica ed il buon senso in un´aspetto cosi´fondamentale della nostra vita come l´economia e la politica, principalmente a causa della perversa e corrotta unione delle elite politiche e finanziarie che dominano incontrastate almeno dall´inizio del novecento

Ma c´e´ancora tempo per muoversi e chi avra´l´intelligenza o se vuoi l´intuito e la prontezza di saperlo fare ne trarra´addirittura enormi vantaggi...fare fortuna o perdere tutto, questa e´una fenomenologia tipica delle fasi storiche come quella che stiamo vivendo

Questa e´la ragione fondamentale che mi ha spinto a venire qui in Cile, in uno dei Paesi meglio posizionati al mondo nel superare indenne, anzi rafforzato, lo tsunami che si abbattera´in Europa e nel Nord America e soprattutto nella nostra Italia

Il mio lavoro qui in Cile consiste essenzialmente nel costituire, insieme ad un team di economisti e tecnici internazionali con cui si condivide la stessa visione economico-politca, un fondo d´investimento esclusivamente finalizzato agli investimenti nell´energia rinnovabile in un Paese ad elevata stabilita´, in via di sviluppo, sicuro e soprattutto senza debiti pregressi

Quindi verro´in italia a promuovere lo stesso, offriro´agl´investitori "intelligenti" un opportunita´non solo d´investimento ma soprattutto di vero e proprio salvataggio del proprio capitale prima che si abbatta la spietata mannaia dello Stato, allora sara´troppo tardi...

Per questo motivo ho deciso di tradurvi questo lungo articolo di Doug Casey, dall´emblematico titolo "Come proteggere il tuo denaro".

Doug Casey e´probabilmente uno dei piu´lucidi investitori al mondo, autore di best sellers sulla finanza e presidente di Casey Research, una delle piu´importanti aziende di previsioni finanziarie

Ti consiglio di armarti di pazienza e di leggerlo con grande attenzione dato che spiega molto chiaramente cosa accadra´nel prossimo futuro...

E´inutile dirti che ritiene il Cile uno dei migliori Paesi al mondo per proteggere il tuo denaro...buona lettura!


L : Doug la scorsa settimana abbiamo discusso della facolta´di trasferire all´estero i propri assets, specialmente dagli Stati Uniti, dove trasferirli e cosa farne. Facendo cio´hai toccato l´argomento della imminente inevitabilita´del controllo della valuta, specialmente per gli Europei. Puoi dirci qualcosa in piu´su quest´argomento?

Doug : Si, sono abbastanza serio quando parlo della "sinistra realta´dell´imminente controllo dei capitali". Man mano che l´economia mondiale continua a deteriorarsi apparira´sempre piu´chiaro che i Governi "devono fare qualcosa". Percio´diventera´sempre piu´attraente istituire un qualcosa come il controllo del cambio con l´estero. Perche´? Ovviamente perche´chi porta il proprio denaro fuori dal paese e´un traditore... 

L : Questi bastardi

Doug : Certo. Gli sciovinisti Americani, stupidamente, vedono come un ovvio tradimento portare i soldi fuori dal Paese. Semplicemente non comprendono che saranno proprio questi prudenti cittadini a fornire il capitale necessario alla ricostruzione della loro economia oramai devastata. Accanto a questo e´ovvio che saranno solo i ricchi a portare fuori il proprio denaro...e naturalmente, e´anche arrivato il momento di mangiarsi i ricchi.Per queste due ragioni non ci saranno grandi resistenza al controllo della valuta. E lo Stato ha bisogno di mostrare che "si deve fare qualcosa".

E quando inizieranno a fare, molti - almeno quelli dotati di un minimo di senno-inizieranno ad avere veramente paura e allora veramente tenteranno di portare il proprio denaro fuori, questo non fara´che esacerbare la corsa all´uscita. La morale della favola e´che se vuoi portare il tuo denaro fuori, il tempo di farlo e´ora. Devi vincere la corsa all´ultimo minuto

Non so quale soluzione verra´scelta per il controllo della valuta, ma generalmente ci sono due possibilita´:

il regolamento e la tassazione

Il regolamento puo´prendere la forma di una legge che ti proibisce di portare piu´di X dollari per anno fuori senza un permesso speciale. Mai piu´vacanze costose, mai piu´acquisto di asset stranieri senza l´approvazione dello Stato

Per quanto riguarda la tassazione, se per esempio volessi comprare delle azioni straniere o degli immobili all´estero, sarai costretto a pagare una "interesse sull´equalizzazione" o simili. Si, potrai farlo, ma ti costera´un sacco di soldi poterlo fare.

Qualcosa come queste due cose, o entrambe, e´certo che tale soluzione e´ nello stato delle cose

L : Ma il controllo della valuta non e´una cosa del passato? Voglio dire, dove esiste oggi una simile restrizione?

Doug : Il controllo della valuta e´stato usato sin dai tempi dell´Impero Romano. Un paese svaluta la propria moneta, alza le tasse oltre un certo livello, e crea dei regolamenti eccessivamente onerosi-e il popolo piu´produttivo naturalmente reagisce portanto fuori il capitale insieme a loro stessi. Ma il Governo non puo´sopportare questo e cosi implementa il controllo della valuta. Al punto dove siamo arrivati oggi ritengo sia praticamente inevitabile.

Praticamente ogni paese nel mondo ha subito tale controllo eccetto gli Stati Uniti, il Canada, la Svizzera e pochi altri. Mi ricordo una volta negli anni ´60, vivevo in Inghilterra allora, quando un rapinatore mi fermo´per cercare se avessi piu´di 50 sterline con me. In quei giorni violare la legge sulla valuta era punito con la pena di morte nei paesi del Blocco Sovietico. Le cose si liberalizzarono nel mondo con Reagan e la Thatcher e poi con il collasso dell´USSR. Ma devi tenere prsente che allora si era nel contesto del Grande Boom. Ora, durante la Piu´Grande Depressione, le cose saranno molto piu´dure

Proprio ora, gli Stati Uniti iniziano a richiedere informazioni sulla proprieta´. Ma alcuni Paesi come il Sud Africa rendono estremamente costoso e non conveniente portare i soldi fuori. Il Sud Africa potrebbe benissimo essere preso a modello dagli Stati Uniti

L: Okay, proprio la settimana scorsa abbiamo discusso di come gli Americani si stanno muovendo per aprire dei conti correnti e delle cassette di sicurezza almeno nelle banche Canadesi, e ancora meglio stanno andando di persona a Panama, Uruguay, Malesia e altri simili paesi. E una volta la, tu suggerisci di andarci con il proprio avvocato, aprire una societa´dove poter gestire i propri assets ed investimenti. Tutto questo sarebbe estremamente saggio farlo in anticipo in relazione alle prossime limitazioni di legge e degli alti costi che inevitabilmente arriveranno

Doug : Si. Mentre un cittadino americano deve dichiarare il contro corrente in una banca estera, per ora almeno, cio´non e´necessario per una cassetta di sicurezza. Questo mi porta a considerare come la piu´grande debolezze e lacuna del sistema del controllo della valuta stia nel settore immobiliare all´estero

Generalmente parlando sono dell´opinione che il settore immobiliare andra´incontro a deboli performance per molto tempo a venire, ma non sara´lo stesso per tutti i Paesi. L´immobiliare sara´colpito molto duramente in tutti quei Paesi dove dipende dal mercato dei mutui. La gente non comprende che comprare una proprieta´con un mutuo e´esattamente come comprare un´azione al margine. Questo tipo di comportamento ha sempre creato bolle e cattivi investimenti. Sino a quando questi cattivi investimenti non verranno completamente liquidati non vorrai investire nel settore immobiliare. Ma molti Paesei, specialmente quelli in via di sviluppo, non hanno ancora conosciuto nessun tipo di mutuo. Hanno mutui pari a zero. Vuoi un pezzo di una proprieta´, la paghi in contanti. Questo mantiene i prezzi bassi e il mercato molto piu´stabile. E questo rende ancora piu´interessante la speculazione dal momento che necessariamente il mercato dei mutui si sviluppera´nel futoro rendendo la speculazione immobilare ancora piu´attraente.

Ma la cosa piu´bella in relazione al controllo della valuta e che non esistono possibilita´di poter rimpatriare un asset immobiliare. Oltre a detenere una proprieta´fuori l´immobiliare e´l´unica maniera sicura per mantenere fuori legalmente il tuo capitale

L : Infatti suppondo che sara´difficile financo per lo Zio Sam di impossessarsi della tua proprieta´in Argentina...non senza aver prima iniziato una guerra

Doug : Si, sebbene non dubito affatto che potrebbero iniziare molte guerre...(risata)

L : Cosi una parte del tuo pensiero qui non e´solo speculativo. Tu stai parlando di difendere la propria ricchezza, non solo davanti al controllo della valuta, ma in maniera piu´aggressiva, davanti ad una tassazione predatoria e alla confisca da parte dello stato- possono confiscare le tue proprieta´, i tuoi immobili ma non all´estero

Doug : Esatto. L´Argentina e´un posto eccellente da questo punto di vista, i diritti sulla proprieta´privata sono sicuramente piu´tutelati che in America. In molti aspetti l´Argentina e´culturalmente e demograficamente molto piu´vicino all´Europa che l´Europa stessa. L´Uruguay e´anche molto eccellente, anche se culturalmente e´come una provincia dell´Argentina. Il Paraguay e´molto sicuro-anche se e´ancora un posto abbastanza bizzarro da viverci

Non sono ancora molto aggiornato sulla situazione del mercato immobiliare in Cile, ma oggi il Cile e´senza ombra di dubbio il paese piu´ricco e avanzato di tutto il Sud America, e´una scelta assolutamente eccellente

Il Brasile e´ok. La Colombia sta migliorando velocemente. L´Ecuador ha un presidente goffo, ma gran parte del Paese e´molto bello ed e´abbastanza economico come l´Argentina. La parte est della Bolivia e´molto interessante nonostante Morales. Soltanto il Venezuela e´fuori da ogni questione ma Chavez non durera´per sempre. La sua sfortuna e´che possiede tutto quel petrolio, cosa che lo rende attraente alla costante influenza della corruzione

L : Cosa ne pensi allora del Centro America? Io so che preferisci il Sud America per ragioni di investimenti speculativi, ma cosa ne pensi se qualcuno pensa di parcheggiare un bel po´di ricchezza comprando una bella proprieta´difronte ad un paio di miglia di meravigliosa spiaggia in Costa Rica, o qualcosa di simile ?

Doug : Io sono stato un fan del Costa Rica per moltissimi anni...La prima volta che andai li fu circa 35 anni fa, ma ora e´un posto molto diverso. Allora tutto era economico ed ora tutto e´estremamente costoso. Ed e´totalmente eccedente di americani. Percio´oggi il Costa Rica non m´interessa piu´anche se e´molto bello, ma ci sono ridotte possibilita´di ulteriore crescita

Io penso che un eccellente posto dove andare in Sud America sia il Belize. Sebbene culturalmente ed etnicamente non sia proprio una parte del Centro America quando dei Caraibi

L : e parlano anche inglese

Doug : Infatti sebbene le cose stiano cambiando. Il Governo del Guatemala ha sempre visto l´Honduras Britannico, questo era il suo nome prima di Belize, come una parte del Guatemala. Ci furono anche dei confronti armati tra Guatemala e Inghilterra per questo. Ma questo e´il passato ora invece ci sono dei problemi differenti. I Guatemaltechi superano le frontiere cosi come i Messicani fanno con il Texas, il New Mexico, l´Arizona e la California.

Cosi il carattere del Belize sta cambiando, ma almeno per il prossimo futuro continuera´ad essere il Belize, e a me piace abbastanza. Accanto a Panama il Belize sara´la mia prima scelta per il Centro America

Il problema del Centro America tuttavia e´che si compone di un gruppo di piccoli paesi che sono sempre stati storicamente molto instabili. E culturalmente retrogradi. Molti sono sotto il controllo degli Stati Uniti...c´e´una lunga storia di invasioni dagli Stati Uniti, la piu´recente quella di Panama con Noriega. Ci sono sempre stati "Frito Banditos" tra questi luoghi...

Il paese piu´avanzato culturalmente in Centro America e´il Guatemala, non contando il Messico perche´e´Nord America. Ma il Guatemala ha avuto enormi problemi con la violenza, cosa che e´terminata solo di recente...Io ho dovuto sopportare posti di blocco notturni gestiti da giovani insicuri e nervosi armati fino ai denti.

Nicaragua e´l´alternativa piu´a basso prezzo ma e´relativamente indietro. Panama e´probabilmente la scelta migliore. E´molto internazionale, moderna (Panama City), sofisticata e con infrastrutture assolutamente adeguate. Se non mi piacesse cosi tanto l´Argentina e l´Uruguay metterei Panama in cima alla mia shopping list

L : Ricevuto! Tornando al controllo della valuta. Pensi che la gente ricevera´qualche segnale di allarme? A me sembra come se i Governanti vogliano presentare una tale cosa come se debba accadere improvvisamente

Doug : Penso che accadra´come una cosa improvvisa. Com´e´sempre successo, con una dichiarazione di diniego ufficiale proprio pochi istanti prima che venga deciso. Nell´Agosto del 1971 Nixon svaluto´il dollaro che perse immediatamente valore contro l´oro e tutte le valute straniere. Penso sia assolutamente razionale che il Governo faccia ancora una cosa simile. L´oro potrebbe essere messo completamente fuori l´equazione, ma potrebbero decidere di mettere in atto una sorta di cambio fisso tra il dollaro e le valute straniere.

La ragione di questo ragionamento e´semplice : con tutti i dollari fuori gli Stati Uniti che si svalutano, la maggior parte delle passivita´svaniscono immediatamente nell´aria. E nel breve periodo-mai nel lungo periodo-le esportazioni americane andranno su. Questo "stimolera´" l´economia domestica. Le importazioni americane andranno giu´, questo fara´si che pochi dollari lasceranno gli Stati Uniti andando cosi ad aggiungersi ai 7 trilioni di dollari che gia´stanno surriscaldando l´economia

L : So che odi fare previsioni, ma puoi dirci se il tuo senso di "guru" sta pizzicandoti cosi fortemente che pensi tutto questo possa accadere quest´anno? 2011?

Doug : Una predizione su quando accadra´e´praticamente impossibile. Questa gente non ha un piano. Loro agiscono "ad hoc" man mano che individuano la necessita´piu´urgente. Tutti i cosiddetti "economisti" che oggigiorno girano attorno al Governo sono solo banali politici. La visione del mondo che hanno e´totalmente errata

Se non mi credi, vai su YouTube e guardati l´incredibile ammissione di ignoranza da parte di un ispettore della Banca Centrale Americana che circola su internet
 

L : Con tutti i problemi che ora hanno gli Stati Uniti tu pensi che tutto cio´possa accadere ora? Potremmo ascoltare alla CNN che il controllo della valuta e´stato dichiarato questo pomeriggio?


Doug : Sicuro. Sebbene di solito lo dichiarano durante il weekend. Mi aspetto che qualcosa di simile possa accadere da domani sino ai prossimi due anni. Se una qualsiasi forma di controllo della valuta non sara´istituito entro i prossimi due anni ne rimarreri veramente molto sorpreso.

Percio´se pensi di muoverti, devi iniziare a pensare seriamente di farlo ora Neanche il mese prossimo e a maggior ragione il prossimo anno

L : Per tutti coloro che non si muovono se non troppo tarsi, nello scenario che ci hai tracciato, saranno comunque nella possibilita´di portare fuori il proprio denaro. Solo che sara´molto piu´difficile, contorto, umiliante e sicuramente molto piu´costoso. Per ogni 100mila dollari che muoveranno ne riusciranno a portare fuori solo 90mila o magari 70mila. Riesci anche a prevedere qualche forma di misura Staliniana dove non si potra´portare fuori completamente nulla?

Doug : Spero proprio di no. Ma tutto e´possibile, e le cose possono cambiare cosi rapidamente...ma odio pensare come potrebbero essere le condizioni nel caso di una decisione cosi Draconiana.In tal caso vorrebbe dire che le cose sono andate cosi male che avrai sicuramente altre priorita´a cui pensare-vorrebbe dire che gli Americani sarebbero retrocessi al livello base della piramide di Maslow

L : Come i neobarbari che aprono la porta con l´ariete nel film Mad Max

Doug : Esatto, questo e´esattamente cio´che vorresti vedere in un clima molto piu´rilassante. Queste sono proprio le cose che mi piace vedere in un bel televisiore ultrapiatto nel conforto della mia poltrona di casa piuttosto che dalla finestra

L : Stiamo parlando di estremi qui ora...

Doug : Lo sai, tornando agli anni ´70 vennero fuori una serie di libri sulla finanza privata. In quei giorni la finanza privata era ancora possibile. Ora non e´semplicemente piu´possibile parlarne, e´completamente un argomento taboo, e´addirittura molto pericoloso parlarne e persino scriverne. Ti avviso di non farlo. In questi giorni, la gente che fa troppe domande sulle tecniche di finanza privata potrebbe benissimo essere un qualche lacche´del governo...

Tutti questi libri sulla finanza privata furono scritti negli anni ´70, se vai su Amazon puoi trovarli ancora. Ma non c´e´assolutamente niente di buono su quello che e´strato scritto negli ultimi vent´anni. E´infatti scoraggiato dal governo. Posso nominarti-ma non lo faro´- almeno due autori che hanno letteralmente vinto un terno al lotto agendo in questa maniera. Dimenticati il Primo Emendamento. Infatti mi sento addirittura in disagio nel parlarti di queste cose in quest´intervista

Fammi cosi enfatizzare di dire a tutti di mantenersi nel contorno della legge. Naturalmente non per una ragione morale, non c´e´nessuna morale nella legge. E´solo per ragioni pratiche, di evitare dei rischi

L : Compreso. Forte e chiaro. Ancora qualche suggerimento che vuoi darci accanto a quello dell´immobiliare?

Doug : Si - ed e´un altra ragione per i cari ragazzi di Washington di ricorrere al controllo della valuta. Sara´un disastro per l´economia Americana, ma ci sono molte ottime ragioni che sara´una bonanza per la borsa nel breve periodo. Questo si spiega parzialmente per le ragioni che ho esposto prima circa il boom temporaneo delle esportazioni americane, e di qui i ricavi delle societa´esportatrici, ma si deve considerare che contemporaneamente tutta la valuta americana che non va fuori deve pur andare da qualche parte

Gli investitori allora molto probabilmente metteranno il loro denaro nelle azioni piuttosto che nel debito mentre il dollaro si andra´deprezzando. Ancora, sara´disastroso nel lunto termine, ma nel breve termine puntare sulle azioni delle grandi aziende americane il giorno che sara´dichiarato il controllo della valuta sara´una buona mossa 

L : Dovresti comprare l´indice Dow?

Doug : probabilmente, se non mi viene in mente qualcosa di piu´originale ed intelligente da fare. Dovremo semplicemente vedere ed esaminare la realta´della particolare situazione


Nessun commento: