Exosphere

 photo ExoLogo.png

lunedì 29 novembre 2010

La Televisione che sBalla

Vi propongo l´ultimo articolo di Francesco Carbone del 28 novembre, molto probabilmente l´unico economista italiano di scuola austriaca che ha previsto l´attuale crisi economica molti anni fa, potete leggere una efficace antologia delle sue analisi sin dal 2002 acquistando il libro Prevedibile ed Inevitabile
Pubblica articoli sul suo sito di informazione economica www.usemlab.com


Sono rientrato in Italia nel settembre 2007. Non avevo la tv prima di lasciare il paese, non l'ho comprata al mio ritorno. La considero uno strumento pericolosissimo per anestetizzare le masse. Funziona da paura. L'unica maniera per sfuggire all'anestesia totale del cervello è non comprarla. Se la compri prima o poi la accendi e sei fottuto.

Il paese sta per fallire e le masse sono ancora totalmente anestetizzate. Una mattina si sveglieranno di colpo e diranno: ma che diavolo è successo? Non cercheranno neanche la risposta. Faranno solo casino. Un bordello che gli anni settanta al confronto è roba da dilettanti.

Sono l'unico che in Italia ha previsto tutto questo in tempi insospettabili. Nonostante le mie previsioni, e il mio libro, il migliore sulla crisi (grazie sono modesto), nessuno mi ha mai invitato ad apparire nella scatola che anestetizza le masse. Probabilmente non lo faranno mai. Se lo facessero passerei per un pessimo emulo di Vittorio Sgarbi. Capra per tutti. Senza risparmiare nessuno. Io non sono Sgarbi e farei solo una figuraccia. Quindi meglio così.

L'Euro come esperimento sociale fallirà. Il dollaro è spacciato e chi lo gestisce ha bisogno che fallisca prima l'euro. Sono più forti e probabilmente vinceranno.

Il nostro Attiila venerdì nel forum riportava:

Dunque senza fare nessun allarmismo..... dobbiamo essere pronti ad accettare qualsiasi cosa..... questa notte il CDS ITALIA HA CHIUSO SOPRA IL LIVELLO DI ALLARME 205/210 evidenziato nel thread la settimana scorsa. chiusura a $216,94. Molto probabilmente nelle prossime settimane ...succederà qualcosa di importante nel mercato finanziario italiano.  Purtroppo tutti gli inviti a " va tutto bene " espressi nelle scorse settimane da fonti autorevoli sono il campanello d'allarme che qualcosa non ritorna. Il destino del nostro paese è ora in mano di 4-5 banche d'affari americane che decideranno le sorti del nostro paese... E' una guerra mondiale di tutti contro tutti..... per la salvezza.....Usa contro resto del mondo.

Mentre succede questo, in televisione tutto va bene. Se la cantano e se la ridono come se niente fosse. L'accendi e pare di salire sul titanic. Fa rumore giusto qualche studente che da che mondo è mondo, cioè dal 68, non ha mai capito niente. Manipolato politicamente per obiettivi di breve periodo sa solo far casino per strada, l'importante è passare gli esami senza studiare. Il problema è che nel lungo quegli obiettivi politici diventano tragedie. Oggi siamo alla vigilia della tragedia gestiti dai sessantottini che definirli capre è un complimento.

Non so che altro aggiungere. Ah si, spot pubblicitario, io lo metto alla fine anzi che in mezzo o all'inizio come fa invece la televisione. Comprate il libro Cosa è il Denaro prima che vada esaurito. Una volta terminati non ne stamperemo altri. E buona settimana a tutti. Speriamo che nel lungo weekend del tacchino chi stampa denaro abbia pensato bene a come mettere l'ennesima pezza del 2010. Altrimenti da domani si comincia davvero a ballare.

Nessun commento: